Zanzibar

Zanzibar

Conosciuta come l'isola delle spezie, la bellissima isola di Zanzibar è piena di cultura e storia, apparentemente in contrasto con la sua idilliaca geografia di spiagge di sabbia bianca con palme che ondeggiano pigramente nella brezza marina.
Zanzibar è un posto favoloso da esplorare ed un sogno per rilassarsi distesi sulla sue bellissime spiagge.

L’arcipelago Zanzibar è una parte semi-autonoma della Tanzania che si trova nell’Oceano Indiano, a 25-50 km al largo della costa della terraferma, ed è formato da molte piccole isole e due grandi: Unguja (l’isola principale, indicata in modo informale come Zanzibar) e Pemba.

La capitale è Zanzibar, situata sull’isola di Unguja. Il suo centro storico è Stone Town, che è un sito del patrimonio dell’umanità.

Nel 16° secolo, l’avvento dei Portoghesi portò a un rapido crollo della civiltà Swahili.
I Portoghesi subentrarono agli arabi nel controllo degli scambi commerciali fra l’Africa e l’Asia. Tuttavia, l’effetto della loro azione fu quello di far collassare il sistema commerciale che gli arabi avevano costruito.
Alla fine del 17° secolo, il sultanato di Oman scacciò i portoghesi da Zanzibar, che divenne parte del sultanato.
Sotto il dominio omanita l’arcipelago tornò ad acquistare un importante ruolo commerciale.
Nel 1890 passò sotto il dominio britannico, che durò fino al 1963, anno in cui il Regno Unito concesse l’indipendenza al sultanato. L’anno seguente nacque l’odierna Tanzania.

Per vivere la storia si può fare un giro tra le strade tortuose e le case a schiera della vecchia Stone Town: i visitatori possono passeggiare tra il Palazzo del Sultano, la Casa delle Meraviglie, il forte portoghese, i giardini, le case dei mercanti e i bagni turchi della città vecchia.
Il “Tour delle Spezie” di una giornata, porta il visitatore fino alle piantagioni di lavoro offrendo ai visitatori la possibilità di osservare le coltivazione di: chiodi di garofano, vaniglia, noce moscata, cannella e altre spezie che hanno reso famosa l’isola.

La costa di Zanzibar offre alcune delle migliori spiagge del mondo, ma la sabbia e le onde variano a seconda del lato dell’isola in cui ti trovi.

Sulla costa orientale, le onde si infrangono sulle barriere coralline e le lingue di sabbia al largo, quando c’è bassa marea, rivelano piccole pozze con stelle marine, piccoli pesciolini e anemoni.
Verso nord, il moto oceanico è molto meno suscettibile alle maree e le spiagge lisce e la sabbia bianca creano giornate abbaglianti sotto il sole.

La città portuale di Stone Town domina la costa occidentale e, sebbene le spiagge di Mangapwani, dove le grotte degli schiavi sono visibili con la bassa marea e il vicino Bububu, sono a meno di mezz’ora di distanza.

Il Chole Island Marine Park appena fuori Stone Town - e le vicine Prison, Grave e Snake Islands - costituiscono una rinfrescante gita di un giorno e una buona alternativa all’esplorazione dei tortuosi passaggi della città vecchia.

Sulla costa meridionale di Zanzibar si trova la Menai Bay Conservation Area, un’area di protezione delle tartarughe marine per le specie minacciate di estinzione che vengono fatte riprodurre sull’isola.
Le strade per la costa sud-est portano i visitatori attraverso la foresta di Jozani, sede delle rare scimmie Colobus rosse di Zanzibar e di altre specie di primati oltre che di piccole antilopi.


Zanzibar Articles

0

Zanzibar Accommodations

0

Zanzibar Nearby Attractions

Do you have listing / info to add?     Add here

Join us on Social Media